Alla scoperta delle specie marine che popolano le spiagge salentine!!!

[fusion_builder_container hundred_percent=”yes” overflow=”visible”][fusion_builder_row][fusion_builder_column type=”1_1″ background_position=”left top” background_color=”” border_size=”” border_color=”” border_style=”solid” spacing=”yes” background_image=”” background_repeat=”no-repeat” padding=”” margin_top=”0px” margin_bottom=”0px” class=”” id=”” animation_type=”” animation_speed=”0.3″ animation_direction=”left” hide_on_mobile=”no” center_content=”no” min_height=”none”]
Un mare di pesci... il Dentice

 

Come si può facilmente intuire dal suo nome siamo di fronte ad un altro cacciatore dei nostri mari, cacciatore di pesci, ovviamente, non preoccupatevi!!!

Data la sua particolare conformazione delle mascelle e della bocca(caratterizzata da denti abbastanza aguzzi) il Dentice ha un espressione abbastanza feroce e corrucciata, proprio quella che ci si aspetta da un bravo predatore. Vediamo innanzitutto come si presenta, per essere in grado di riconoscerlo.

Questa specie ha un corpo prevalentemente ovale e abbastanza possente, il suo peso può raggiungere i dieci chili di peso e la sua lunghezza arriva ad un massimo di due metri.

I colori sono molto particolari e soprattutto cangianti: all’argento di fondo si alterna un blu di varia intensità e a macchie, presenti soprattutto sul fianco ( una curiosità è che queste macchie spariscono immediatamente alla morte del pesce!) e che tendono a trasformarsi in gradazioni tenui del rosso negli esemplari più grandi.

La coda ha una particolare forma di mezzaluna ed è molto robusta, la pinne dorsale è abbastanza lunga e dotata di aculei spinosi posizionati sul vertice, gli occhi sono piccoli e feroci.

Si ciba principalmente di cefalopodi e di pesci più piccoli che aggredisce con particolare prontezza e ferocia: nuota lentamente nelle acque profonde fino a che non scatta alla vista del suo prossimo pasto. Vaga per le acque sempre attento e pronto all’attacco, ama scrutare le sue vittime da lontano, seguendole e tendendo loro dei veri e propri agguati. Quando si imbatte in un branco di piccoli pesci lo osserva e da un momento all’altro si fionda su di esso colpendo tutto ciò che si muove con i suo denti sottili e letali.

Ama molto la carne succulenta del Polipo con il quale da vita a dei duelli corpo a corpo senza tregua, conquistandosi con le pinne e con i denti il suo piatto preferito.

Vive prevalentemente da solo ma spesso possiamo trovarlo in numerosi branchi, soprattutto durante il periodo degli amori, momento in cui per zelo e necessità è spinto a cercare i suoi simili. In questi gruppi  possono esserci esemplari di diverse taglie ed età disposti quasi sempre nello stesso modo: i piccoli, curiosi e inesperti, aprono la fila; a seguire i giovani e all’esterno i più vecchi.  Una vera e propria gerarchia!

Oltre ad essere un animale feroce e spietato è anche molto, molto curioso. Non nuota mai senza osservare un qualcosa, senza una meta o un obbiettivo. E’ molto singolare il comportamento che assume in presenza di altri predatori spietati come lui, li osserva come a studiarne le caratteristiche e il comportamento, come se volesse apprenderne qualcosa.

Dove ama vivere questo interessante pesciolone?

Dal suo comportamento è facilmente desumibile la sua preferenza per acque piuttosto profonde, che non superano però i duecento metri. Non potremmo perciò trovarlo sottocosta o in prossimità di baie o scogli ma allontanandoci sicuramente di almeno cento metri dalla scogliera.

Ama molto le correnti, grazie alle quali può concedersi facilmente delle belle scorpacciate di cibo! Caccia prevalentemente all’alba oppure al tramonto, di notte poi va a cercare riparo tra crepe oppure nascosto e coperto dalla vegetazione.

In Salento si pesca soprattutto con la tecnica della traina.

di Laura M. 

[/fusion_builder_column][fusion_builder_column type=”1_1″ background_position=”left top” background_color=”” border_size=”” border_color=”” border_style=”solid” spacing=”yes” background_image=”” background_repeat=”no-repeat” padding=”” margin_top=”0px” margin_bottom=”0px” class=”” id=”” animation_type=”” animation_speed=”0.3″ animation_direction=”left” hide_on_mobile=”no” center_content=”no” min_height=”none”][/fusion_builder_column][/fusion_builder_row][/fusion_builder_container]