Sopralluogo areo: ulivi in ripresa nel Salento

[fusion_builder_container hundred_percent=”yes” overflow=”visible”][fusion_builder_row][fusion_builder_column type=”1_1″ background_position=”left top” background_color=”” border_size=”” border_color=”” border_style=”solid” spacing=”yes” background_image=”” background_repeat=”no-repeat” padding=”” margin_top=”0px” margin_bottom=”0px” class=”” id=”” animation_type=”” animation_speed=”0.3″ animation_direction=”left” hide_on_mobile=”no” center_content=”no” min_height=”none”]
Ulivi nel Salento

Ulivi nel Salento

Il corpo forestale dello Stato continua a tenere sotto monitoraggio gli ulivi del Salento che hanno attirato molta apprensione a seguito del contagio da xylella che minacciava di causare la perdita di centinaia di alberi d’ulivo.

Alcuni esperti dell’Osservatorio fitosanitario regionale, assieme al corpo forestale di Stato, hanno sorvolato il Salento lo scorso 12 Dicembre 2013 verificando le attuali condizioni delle aree interessate da disseccamento.

Il dirigente dell’Osservatorio Antonio Guarino ed il comandante della forestale di Lecce Iacopo Ristori, hanno partecipato in prima persona alle operazioni.

Il batterio della xylella fastidiosa ha reso necessaria la delimitazione delle aree sottoposte a contagio.

Sorvolando il territorio si è potuto costatare che la Xylella ha compito moltissimi alberi della zona di Gallipoli ma il contagio diventa a macchia di leopardo andando sulla zona ionica.

Rimane alta l’allerta e ancora molte saranno le procedure da applicare ed i controlli da effettuare. Intanto si registra un piccolo e significativo segnale di speranza per gli ulivi secolari che sono uno degli orgogli della terra salentina: sta ricrescendo la vegetazione sulle piante sottoposte di recente a potatura.

 

[/fusion_builder_column][fusion_builder_column type=”1_1″ background_position=”left top” background_color=”” border_size=”” border_color=”” border_style=”solid” spacing=”yes” background_image=”” background_repeat=”no-repeat” padding=”” margin_top=”0px” margin_bottom=”0px” class=”” id=”” animation_type=”” animation_speed=”0.3″ animation_direction=”left” hide_on_mobile=”no” center_content=”no” min_height=”none”][Caterina De Bellis] [/fusion_builder_column][/fusion_builder_row][/fusion_builder_container]