Spiagge di Gallipoli

 

Lido Conchiglie è una località balneare della Provincia di Lecce amministrativamente divisa tra i comuni di Sannicola e Gallipoli.

È collocata sulla costa ionica tra Santa Maria al Bagno e Rivabella e sorge ai piedi di un alto costone roccioso. La località, abitata soprattutto nel periodo estivo, presenta una costa di circa 2 km caratterizzata da tratti di scogliera alta e bassa e da un ampio tratto sabbioso. Di notevole interesse paesaggistico è il costone roccioso della “montagna spaccata”, così chiamata per via di un passaggio scavato nella roccia per la costruzione della strada litoranea.

Lido Conchiglie si sviluppò negli anni quaranta del Novecento in seguito alla costruzione di uno stabilimento balneare battezzato Lido Conchiglie per la presenza sulla spiaggia di numerose conchiglie. Il territorio fu abitato tuttavia sin dal Paleolitico come testimoniano i ritrovamenti di cocci di argilla, di ceramica e resti umani. Durante il periodo bizantino nella località si insediarono i monaci basiliani, i quali costruirono intorno al X secolo l’Abbazia di San Mauro, la cui chiesa è ancora visbile sull’altura dell’Alto Lido.

“Fonte Wikipedia”

 

Scheda di Lido Conchiglie

Poco a sud di Lido Conchiglie vi è la località Padula Bianca, e a ridosso di questa la località detta Ròssana per la presenza dell’antica Masseria Ròssina. Il termine salentino e meridionale padula (= palude) si riferisce invece alla natura di questi luoghi costieri a nord di Gallipoli, un tempo assai paludosi e malsani, bonificati solo in epoca fascista. La spiaggia della Padula Bianca è la più bella delle marine di Sannicola, perchè il fondale degrada più lentamente presso la riva, rendendo le acque più trasparenti. Meno bella, invece, la situazione urbanistica della località, sia perché in agro di Gallipoli la zona è stata devastata, soprattutto negli anni ’80, dall’abusivismo edilizio, sia perché risulta tuttora esclusa dal medesimo Comune dai servizi pubblici essenziali (illuminazione, acquedotto, fognatura, e -non ultimo- un impianto viario degno di questo nome). “fonte anticasannicola.it di Luigi Bidetti”

Scheda di Padula Bianca

Rivabella è una località balneare della provincia di Lecce e frazione del comune di Gallipoli.

Situata tra Gallipoli e Lido Conchiglie, la località è abitata prevalentemente d’estate e costituisce un importante luogo della movidanel periodo estivo. Il centro ospita da circa 15 anni una piccola cittadella commerciale estiva.

Rivabella si è sviluppata soprattutto dalla fine degli anni settanta con precisi connotati residenziali e turistici. Prima del suo sviluppo la località era detta Ponticello, in virtù di un ponticello costruito al di sotto della strada litoranea per consentire il deflusso delle acque piovane di un canale.

Sulla spiaggia di Rivabella sono state rinvenute alcune sepolture del neolitico e i resti di una villa romana.

Nel 2005 è stato deturpato il bel paesaggio della località con la costruzione di un secondo eco-mostro a Rivabella, edificato direttamente sulle dune, un grande complesso alberghero in cemento è stato costruito a meno di 30 metri dal mare, in barba alla legge Galasso (8 agosto 1985, n. 431) che, al fine di proteggere i beni paesaggistici, vieta categoricamente qualsiasi edificazione a meno di 300 metri dalla riva del mare.

“Fonte Wikipedia”

 

Scheda di Rivabella

Gallipoli (Caḍḍhrìpuli in dialetto gallipolino e in greco salentinoGallipolis in latinoΚαλλίποληKallìpolis in grecoAnxa inmessapico) è un comune italiano di 20.969 abitanti[1] della provincia di Lecce in Puglia.

Situato lungo la costa occidentale della penisola salentina, è il quinto centro della provincia per numero di abitanti. È sede, insieme aNardò, della Diocesi di Nardò-Gallipoli.

La città è protesa sul mar Ionio ed è divisa in due parti: il borgo e il centro storico. Il primo è la parte più recente della città, costruita su una penisola che si protende nello Ionio verso ovest. Il centro storico, invece, si trova su un’isola di origine calcarea, collegata alla terraferma attraverso un ponte ad archi seicentesco. Di notevole importanza storico-naturalistica è l’Isola di Sant’Andrea, circa un miglio al largo del centro storico, caratterizzata dalla presenza di animali selvatici, come il Gabbiano corso.

Scheda di Gallipoli

Baia Verde è una località balneare della provincia di Lecce nel comune di Gallipoli.

Situata a 3 km a sud di Gallipoli e a 6 km da Marina di Mancaversa nel comune di Taviano, presenta una costa bassa e sabbiosa. La località è posizionata in prossimità del Parco naturale regionale Isola di S. Andrea e litorale di Punta Pizzo, istituito il 10 luglio 2006 allo scopo di salvaguardare la variegata natura del luogo costituita da macchia mediterranea, pseudo steppe mediterranee, ambienti umidi e acquitrinosi.

Baia Verde è abitata prevalentemente d’estate e nell’ultimo censimento ha registrato una popolazione di soli 94 abitanti.

“fonte wikipedia”

 

Scheda di Baia Verde

Marina di Mancaversa è una località balneare della provincia di Lecce nel comune di Gallipoli.

Situata a 3 km a sud di Gallipoli e a 6 km da Marina di Mancaversa nel comune di Taviano, presenta una costa bassa e sabbiosa. La località è posizionata in prossimità del Parco naturale regionale Isola di S. Andrea e litorale di Punta Pizzo, istituito il 10 luglio 2006 allo scopo di salvaguardare la variegata natura del luogo costituita da macchia mediterranea, pseudo steppe mediterranee, ambienti umidi e acquitrinosi.

Baia Verde è abitata prevalentemente d’estate e nell’ultimo censimento ha registrato una popolazione di soli 94 abitanti.

“fonte wikipedia”

 

Scheda di Marina di Mancaversa